TARGA DELL’AUTO ILLEGGIBILE: LE SANZIONI

TARGA DELL’AUTO ILLEGGIBILE: LE SANZIONI

Per legge i dati di immatricolazione presenti nella targa devono essere sempre visibili e leggibili perché: “la pubblica autorità deve in ogni momento essere in grado di sapere a chi è intestata la vettura: per avere queste informazioni necessariamente deve poter leggere prontamente i dati sulla targa.”

E’ vietato circolare con una targa coperta di polvere o fango, oppure sporca per via dei prodotti di scarico della carburazione come di solito accade per le vetture con motori diesel.
Inoltre è proibito, sempre per la stessa ragione, girare con una targa ormai scolorita, sbiadita o rovinata.

In caso di targa illeggibile, la sanzione pecuniaria prevista viaggia dai 41 ai 168 euro. Inoltre, come sanzione accessoria, può essere disposto il fermo amministrativo del veicolo per ben tre mesi e la confisca della targa non leggibile. In caso di reiterazione del reato è prevista la confisca del veicolo.
Ancora, in caso di targa non idonea, l’autorità preposta alla Motorizzazione Civile può rifiutare di sottoporre il mezzo alla revisione periodica.

È possibile sostituire una targa deteriorata rivolgendosi alla Motorizzazione Civile con la richiesta di una nuova immatricolazione del veicolo. In caso di distruzione, smarrimento o furto invece è obbligatorio anche denunciare il fatto alle autorità competenti entro 48 ore.

 

 

FCA SI UNIRÀ AL GRUPPO BMW, INTEL E MOBILEYE NELLO SVILUPPO DI UNA PIATTAFORMA TECNOLOGICA PER LA GUIDA AUTONOMA

FCA SI UNIRÀ AL GRUPPO BMW, INTEL E MOBILEYE NELLO SVILUPPO DI UNA PIATTAFORMA TECNOLOGICA PER LA GUIDA AUTONOMA

Il gruppo BMW, Intel e Mobileye hanno annunciato di aver sottoscritto un Memorandum of Understanding che prevede che Fiat Chrysler Automobiles (FCA) sia il primo costruttore automobilistico ad unirsi a loro nello sviluppo di una piattaforma di guida autonoma all’avanguardia, leader nel mondo e destinata ad un’implementazione globale.

Un’autovettura autonoma è un veicolo automatico in grado di soddisfare le principali capacità di trasporto di una macchina tradizionale. È in grado di rilevare l’ambiente e la navigazione senza intervento umano.

Uno dei fattori che consentirà di raggiungere tali obiettivi sarà la co- location di ingegneri in Germania ed in altri luoghi. FCA contribuirà alla collaborazione con risorse di ingegneria e altre risorse tecniche ed esperienza, nonché con i suoi significativi volumi di vendita, la sua portata geografica e la sua lunga esperienza sul mercato Nord Americano.

“Per migliorare la tecnologia di guida autonoma è fondamentale dar vita a partnership tra produttori di autoveicoli e fornitori di tecnologia e componenti”, ha dichiarato Sergio Marchionne, Chief Executive Officer di FCA. “L’adesione a questa collaborazione consentirà a FCA di beneficiare direttamente delle sinergie e delle economie di scala che sono possibili quando le aziende si alleano con una visione e un obiettivo comuni”.

“Il futuro del trasporto dipende dal fatto che i leader dell’industria automobilistica e tecnologica lavorino insieme per sviluppare un’architettura scalabile che le case automobilistiche in tutto il mondo possano adottare e personalizzare”, ha dichiarato Brian Krzanich, CEO di Intel. “Siamo entusiasti di dare il benvenuto al contributo di FCA, che ci consente un ulteriore passo avanti verso la realizzazione dei veicoli autonomi più sicuri al mondo”.

RISARCIMENTO RCA, LA SCATOLA NERA È DECISIVA

RISARCIMENTO RCA, LA SCATOLA NERA È DECISIVA

Oggi, le compagnie sono libere di concedere polizze normali e polizze con black box, scegliendo lo sconto da applicare a chi accetta di montare il dispositivo che registra gli incidenti limitando le truffe. Appena arriveranno i decreti previsti dalla legge Concorrenza numero 124 del 4 agosto 2017, in vigore dal 29 agosto, le compagnie saranno obbligate a concedere gli sconti indicati dall’Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni). Ma c’è un secondo aspetto importante: le risultanze delle scatole nere formeranno piena prova nei procedimenti civili salvo che, la parte contro la quale sono state prodotte, dimostri il mancato funzionamento o la manomissione del dispositivo.

 

JEEP® COMPASS FESTEGGIA CON LA SQUADRA BIANCONERA DAL PRIMO SUCCESSO DELLA NUOVA STAGIONE

JEEP® COMPASS FESTEGGIA CON LA SQUADRA BIANCONERA DAL PRIMO SUCCESSO DELLA NUOVA STAGIONE

 

Il campionato della Juventus è iniziato nel segno di Jeep® Compass. Al debutto nella serie A 2017/2018, i bianconeri sono scesi in campo con un’edizione speciale della nuova divisa: sulla livrea bianconera spiccava infatti il logo “Jeep Compass”, come nella partita contro il Crotone che a maggio sancì la conquista del sesto scudetto consecutivo.

La nuova Jeep Compass abbina la proverbiale capability off road, tipicamente Jeep, l’eccellente dinamica di guida a un design moderno in autentico stile Jeep e una ricca dotazione tecnologica. Per soddisfare le diverse esigenze dei clienti, la Compass è proposta in Italia con una motorizzazione benzina e due diesel, tre livelli di potenza, e quattro diverse configurazioni: Sport, Longitude, Limited, l’allestimento top di gamma in termini di eleganza, contenuti ed equipaggiamenti tecnologici di serie, e Business con un’attenzione particolare ai liberi professionisti e al mondo delle flotte aziendali.