Attualità

INSUPERABILE JEEP WRANGLER: DA 10 ANNI REGINA DEI 4×4/SUV AI SEMA AWARD

INSUPERABILE JEEP WRANGLER: DA 10 ANNI REGINA DEI 4×4/SUV AI SEMA AWARD

Ogni autunno il colossale Las Vegas Convention Center ospita lo Sema Show, il più importante evento commerciale nel settore aftermarket dell’industria automobilistica mondiale. Organizzata dalla Specialty Equipment Market Association (SEMA), questa fiera internazionale è il luogo dove scoprire quali accessori e parti speciali sono più innovativi e quali saranno i dominatori del mercato.

È in questa occasione che viene assegnato il premio “4×4 Of The Year” al modello che offre le migliori opportunità di personalizzazione.

Fin dalla prima edizione del premio nel 2010, e dunque da 10 anni consecutivi, Jeep Wrangler è vincitore assoluto e si conferma il 4×4 più interessante nell’offerta di ricambi aftermarket.

“Jeep Wrangler non ha limiti, sia in termini di prestazioni, che di personalizzazione.” ha dichiarato Mark Bosanac, Head of Mopar Service, Parts & Customer Care, FCA – Nord America. “Si tratta di un riconoscimento importante perché conferma la leggendaria capability della Jeep Wrangler e premia allo stesso tempo la passione e la creatività della community dell’aftermarket, che continua a scegliere Jeep Wrangler come riferimento assoluto nel mondo della personalizzazione.”

Infatti è questa versatilità senza limiti che anno dopo anno conquista gli automobilisti in tutto il mondo, sia coloro che utilizzano Jeep Wrangler negli spostamenti quotidiani in città che gli appassionati di off-road. Grazie anche all’impegno di Mopar, che assicura a ciascuno di noi l’opportunità di trasformare la guida in un’esperienza completa di espressione personale.

 

 

L’ITALIA IN F1: ALFA ROMEO CONFERMA GIOVINAZZI PER IL 2020

L’ITALIA IN F1: ALFA ROMEO CONFERMA GIOVINAZZI PER IL 2020

Una buona notizia per i fan dell’Alfa Romeo e per tutti i tifosi italiani: il ventiseienne pilota Antonio Giovinazzi sarà nel team Alfa Romeo Racing, a fianco di Kimi Räikkönen, anche per il prossimo Campionato del Mondo di Formula 1.

L’annuncio è arrivato nel corso della presentazione alla stampa internazionale delle nuove Giulia e Stelvio MY2020, avvenuta proprio nella Valle d’Itria in Puglia, terra natale del giovane pilota.

A perfetto coronamento di questo rinnovo, Giovinazzi ha pensato di festeggiare con un eccezionale 5° posto all’ultimo GP del Brasile. È stato un risultato straordinario per il tricolore in F1, sapendo che era dal lontano 2009 che un pilota italiano non arrivava nei primi cinque classificati di una tappa del Mondiale. Ed è anche un ottimo auspicio per la stagione 2020, esattamente a 70 anni dalla prima edizione di questo emozionante campionato. Ricordate chi la vinse? Nino Farina a bordo di un’Alfa Romeo Gran Premio Tipo 158 ‘Alfetta’. Chissà se il giovane Antonio rinnoverà anche questi traguardi.

 

 

JEEP® E MOPAR® PROTAGONISTI AL CAMPIONATO MONDIALE DI SURF

JEEP® E MOPAR® PROTAGONISTI AL CAMPIONATO MONDIALE DI SURF

Arte e passione della personalizzazione: è uno dei cardini su cui si muove il sodalizio tra i due marchi FCA e la World Surf League, la competizione internazionale che a ottobre è approdata sulle coste europee.

Oltre ai valori di libertà e avventura, al senso di comunione con l’ambiente e la natura, al desiderio di spingersi oltre i propri limiti, la passione per la personalizzazione è un’altra specificità che contraddistingue i surfisti e i possessori di SUV Jeep.

Per questo, in occasione delle gare della WSL Championship Tour tenute in Francia e in Portogallo, nell’area Jeep sono stati allestiti l’esposizione della nuova Jeep Wrangler 1941 designed by Mopar e un “Mopar Garage”, una vera e propria officina in cui ammirare le esclusive tavole da surf personalizzate con le originali creazioni grafiche delle artiste e surfiste Anais Schmitt e Beatriz Neves e la gamma di copri ruota e il porta surf dedicato, realizzati da Mopar per la Wrangler 1941.

Inoltre, a ulteriore testimonianza del legame con il mondo del surf e dei suoi appassionati, la gamma accessori Mopar include alcuni prodotti specifici per coloro che praticano surf, tra cui spiccano barre tetto e surf carrier per trasportare in tutta sicurezza la tavola, tappetini in gomma e vasca vano baule per il trasporto senza rischi di attrezzatura o abbigliamento bagnati. Infine, per gli amanti dell’outdoor, è disponibile nel catalogo Mopar anche la tenda che i surfisti potranno utilizzare per fermarsi a dormire sulla spiaggia.

 

 

LANCIA YPSILON MONOGRAM, LA FASHION CITY CAR CHE LASCIA IL SEGNO

LANCIA YPSILON MONOGRAM, LA FASHION CITY CAR CHE LASCIA IL SEGNO

 

Lancia Ypsilon stupisce sempre per la sua eleganza e adesso aumenta ulteriormente il suo charme presentandosi nella sofisticata versione Monogram.

Dopo averci affascinato con la versione Black and Noir, da questo mese si propone con un nuovo abito double color, Gold and Noir: un accostamento cromatico di forte impatto, con il nero lucido che esalta la tonalità chiara del light gold. E con un chiaro segno distintivo che ne rimarca l’originalità: il monogramma Y.

Presente in numerosi dettagli che distinguono il corpo vettura e il raffinato abitacolo, il monogramma è un segno grafico inedito – che rende ogni Ypsilon Monogram unica, perché il motivo non si ripete mai secondo lo stesso schema.

Inedita è anche la presenza del pattern sul montante anteriore, a creare una sfumatura fluida tra i contrasti netti del nero e dell’oro, interpretando così una tendenza molto attuale nel mondo fashion.

Ma Lancia Ypsilon Monogram non è solo stile e, fedele alla sua essenza, si presta a una guida brillante, intuitiva ed ecologica. Equipaggiata con il motore benzina 1.2 Fire Evo II da 69 CV, un propulsore affidabile adatto anche ai neopatentati, è inoltre disponibile in versione con doppia alimentazione a benzina e GPL o l’ecologico 900 cm3 a metano da 70 CV.

 

FIAT CONCEPT CENTOVENTI, UN CONCEPT CHE MERITA IL PREMIO

FIAT CONCEPT CENTOVENTI, UN CONCEPT CHE MERITA IL PREMIO

 

Dopo il debutto mondiale all’ultimo Salone di Ginevra, a fine settembre è arrivato il trionfo internazionale ai Red Dot Award 2019, l’ambito riconoscimento internazionale per i prodotti di eccellenza nel design industriale. È così che prende strada Fiat Concept Centoventi, il rivoluzionario prototipo di compatta elettrica che interpreta la visione Fiat per la mobilità elettrica democratica del futuro.

La giuria dei Red Dot Award era composta da 21 tra i più importanti professionisti e docenti internazionali di Design e il premio è stato assegnato proprio nella categoria Design Concept, confermando che la dimensione innovativa di Fiat Centoventi va ben oltre il mondo automotive.

Infatti l’approccio “fuori dal coro” di Fiat Centoventi affronta il tema della mobilità elettrica con un nuovo modello di business: la Centoventi è essenziale e al contempo completamente personalizzabile, in qualsiasi fase del suo ciclo di vita e in tutti i suoi dettagli.

Internamente gli accessori sono intercambiabili e installabili con modalità “plug and play” – dal cluster alle tasche portaoggetti, dai sedili ai seggiolini per i bambini – direttamente dal cliente. Anche il look esterno può essere creato su misura, grazie alla carrozzeria wrappabile, i paraurti personalizzabili, e sono disponibili diversi tipi di tetto per indossare un vestito nuovo con il cambiare delle stagioni o secondo le proprie passioni.

Inoltre, il range di autonomia della Concept Centoventi è anch’esso modulare. Grazie all’innovativa architettura delle batterie, l’autonomia può variare da 100 a 500 chilometri, permettendo alla Centoventi di adattarsi a usi diversi, da quello per gli spostamenti in città alle gite fuori porta del week-end.

 

ABARTH 695 70°ANNIVERSARIO, UNA SERIE SPECIALISSIMA

ABARTH 695 70°ANNIVERSARIO, UNA SERIE SPECIALISSIMA

 

In questo anno di celebrazioni per il 70esimo della Casa dello Scorpione, a inizio ottobre è arrivato il più importante dei tributi all’inventiva di Carlo Abarth: a Milano è stata presentata la nuova Abarth 695 70° Anniversario. Prodotta in limited edition di 1949 unità, in omaggio all’anno di nascita del Marchio, ha già iniziato a far sognare gli appassionati e ha subito regalato emozioni vere nei test drive effettuati dai partecipanti all’Abarth Days 2019.

In livrea verde Monza 1958, e con diversi dettagli in grigio Campovolo, Abarth 695 70° Anniversario colpisce subito per il nuovo alettone sopra il lunotto: uno Spoiler ad Assetto Variabile che consente al pilota di settare il comportamento dell’auto, in funzione del tracciato e del suo stile di guida, migliorando le prestazioni aerodinamiche.

Regolabile manualmente in 12 posizioni, con inclinazioni da 0° a 60°, lo Spoiler assicura un’eccellente dinamica del veicolo, aumentando la tenuta nel misto veloce e la stabilità alle alte velocità. In una sola parola, aumenta le “performance” ed era proprio questo il concetto fondativo di Carlo Abarth: andare ben oltre la ricerca di pura potenza, velocità massima, accelerazione, per ottenere la performance a 360° gradi attraverso lo sviluppo di soluzioni tecniche innovative.

Il nuovo Spoiler ad Assetto Variabile della Abarth 695 70° Anniversario è quindi un importante risultato ingegneristico, per altro ottenuto grazie anche alle prove effettuate nella galleria aerodinamica full scale situata a Orbassano, dove FCA testa i suoi veicoli.

 

 

 

FIAT PROFESSIONAL E GLI SPOT PER DIRE CHE L’AFFIDABILITÀ È ANCHE FUORI ORARIO

FIAT PROFESSIONAL E GLI SPOT PER DIRE CHE L’AFFIDABILITÀ È ANCHE FUORI ORARIO

 

Nella nuova campagna pubblicitaria di Fiat Professional, i protagonisti degli spot non si tirano mai indietro di fronte a un problema lavorativo, qualunque sia il momento, perché un vero professionista non smette mai di esserlo.

Come spesso capita nella vita di tutti i giorni di un professionista, nelle brevi e divertenti storie rappresentate c’è sempre un amico, un parente o un vicino pronto a chiedere un favore nei momenti più improbabili. E alla fine si affronta comunque la sfida, sapendo anche di poter contare sulla piena affidabilità e versatilità del proprio veicolo Fiat Professional.

Del resto, il marchio italiano è il miglior partner del mondo produttivo grazie alla sua gamma articolata su ogni tipo di lavoro, un’offerta “full liner” che risponde a qualunque tipologia di trasporto, di persone o merci, e che copre tutti i segmenti – dai car-derived van ai grandi furgoni – proponendo ogni tipo di carrozzeria, portata e volume, oltre a offrire una completa scelta di varianti di passo, lunghezza e altezza. Anche i motori sono ad alta efficienza e con diverse alimentazioni.

Gli spot da 30″ sono in onda sulle tv dallo scorso 8 settembre, qui potete vedere uno dei soggetti www.youtube.com/watch?v=DvF0w6tlUyU&feature=youtu.be

 

FIAT PANDA TRUSSARDI, LA NUOVA PANDA DI MODA

FIAT PANDA TRUSSARDI, LA NUOVA PANDA DI MODA

 

In occasione della Milano Fashion Week dello scorso settembre, c’è stato il lancio di un nuovo trend da seguire. Anzi, questa volta si tratta di una nuova moda da guidare: Fiat Panda Trussardi.

È la prima “luxury Panda” nella lunghissima storia di questo modello e, restando fedele alla sua vocazione funzionale e cool, da ora è pronta a sfilare sfoggiando l’eleganza e lo stile urban-chic di Trussardi, anche fuoristrada.

Infatti, come un capo passe-partout adatto a qualsiasi utilizzo e che fa sentire a proprio agio in ogni situazione, Panda Trussardi nasce su una base Panda Cross – con motore 1.2 da 69 CV o il brillante TwinAir Turbo 0.9 a benzina da 85 CV, a trazione anteriore e a trazione integrale – esibendo un outfit, accessori e dettagli perfettamente curati e coordinati dai designer del Centro Stile Fiat e dagli stilisti Trussardi.

Il legame valoriale tra i due marchi che hanno fatto la storia nei rispettivi settori, portando il meglio del “Made in Italy” nel mondo, è sottolineato dalla importante presenza del logo Trussardi. Il Levriero spicca infatti sul cristallo della terza luce laterale, al centro dei cerchi in lega, e sulle modanature laterali. Mentre all’interno, oltre ai tappetini, il lettering Trussardi impreziosisce la cintura di sicurezza, che oltretutto è anche protagonista nel recente video “Torn” della cantante Ava Max, già visibile su youtube https://www.youtube.com/watch?v=wBmWvvTV0P4

 

 

ARRIVA DUCATO ELECTRIC, IL PRIMO FIAT PROFESSIONAL 100% ELETTRICO.

ARRIVA DUCATO ELECTRIC, IL PRIMO FIAT PROFESSIONAL 100% ELETTRICO.

 

I professionisti comincino a pensarci e a fare i loro calcoli: dal 2020 Ducato, il best seller che da circa 40 anni si evolve costantemente per soddisfare le diverse esigenze di business, sarà disponibile anche in versione completamente elettrica di tipo BEV (Battery Electric Vehicle), andando ad affiancare il Ducato Natural Power a metano nell’offerta di trazioni alternative.

Presentato in anteprima mondiale lo scorso luglio, nel contesto dell’evento dedicato al nuovo Ducato MY 2020, Fiat Ducato Electric è nato da una specifica e dettagliata analisi dell’utilizzo reale del cliente – attraverso un processo di acquisizione dati durato un anno e che ha interessato i molteplici utilizzi del veicolo commerciale – in cui si conferma che oltre il 25% del mercato ha già una completa “BEV Attitude” dal punto di vista di utilizzo, percorso, dinamica e prestazioni e che risulta quindi già “pronta” al cambio di mobilità.

I primi a essere pronti a questa soluzione sono i professionisti che operano in specifiche aree di business: dall’e-commerce ai servizi postali e di spedizioni, dalla ristorazione a domicilio al trasporto locale hub-spoke, alla semplice necessità di avere accesso ai grandi centri urbani che sempre più limitano la circolazione ai veicoli con trazione tradizionale.

Per offrire una soluzione di mobilità tagliata su misura per esigenze diverse, Fiat Ducato Electric si proporrà con opzioni modulari di batterie differenti con autonomia variabile, da 220 a 360 km (ciclo NEDC), e diverse configurazioni di ricarica. Tutto questo a fronte di prestazioni di assoluto valore: velocità limitata a 100 km/h per meglio ottimizzare gli assorbimenti energetici, potenza massima di 90 kW e coppia massima di 280 Nm. Valori che non vanno ad intaccare volumetria di carico e portata del Ducato, fattori che rappresentano dei riconosciuti punti di forza del furgone di Fiat Professional.

 

 

ALFA ROMEO A SILVERSTONE, APRIPISTA NELLA STORIA DELLA F1.

ALFA ROMEO A SILVERSTONE, APRIPISTA NELLA STORIA DELLA F1.

All’ultimo Gran Premio di Formula 1 in Gran Bretagna, la consueta drivers parade prima della gara è stata aperta da una leggendaria Alfetta, la Alfa Romeo GP Tipo 159 che nel 1951, guidata da Juan Manuel Fangio, vinse il campionato del mondo di F1 con una prestazione entusiasmante: su 13 Gran Premi 10 vittorie, 10 pole position e 13 giri più veloci.

Con questo meritatissimo ruolo di apripista – oltretutto condotto da un pilota d’eccezione quale Kimi Raikkonen, campione del mondo 2007 e attuale alfiere della scuderia Alfa Romeo Racing – si è voluto celebrare la storia della F1, che iniziò proprio a Silverstone con la prima gara del campionato mondiale. Era il 13 maggio 1950 e la Formula 1 nacque sotto il segno del Biscione: prima al traguardo fu la Alfa Romeo GP Tipo 158, capostipite delle Alfette, e al volante c’era Nino Farina, colui che sarà sempre ricordato come “il primo pilota che si è fregiato del titolo mondiale”, parole di Enzo Ferrari.

Proprio citando Ferrari viene anche da ricordare che nella storia delle Alfa Romeo GP Tipo 158 e 159 l’appuntamento di Silverstone fu croce e delizia. Dopo l’inizio folgorante di Farina nel 1950, l’anno successivo la gara non fu vinta dall’Alfetta guidata da Fangio – che comunque poi conquistò il campionato – bensì lo fece una Ferrari: il Cavallino Rampante aveva iniziato la sua progressione vincente nella storia della Formula 1. Alla fine della pur vincente stagione 1951, Alfa Romeo decise di ritirarsi dalle competizioni. E questa è ancora un’altra storia.