ALFA ROMEO A SILVERSTONE, APRIPISTA NELLA STORIA DELLA F1.

ALFA ROMEO A SILVERSTONE, APRIPISTA NELLA STORIA DELLA F1.

ALFA ROMEO A SILVERSTONE, APRIPISTA NELLA STORIA DELLA F1.

All’ultimo Gran Premio di Formula 1 in Gran Bretagna, la consueta drivers parade prima della gara è stata aperta da una leggendaria Alfetta, la Alfa Romeo GP Tipo 159 che nel 1951, guidata da Juan Manuel Fangio, vinse il campionato del mondo di F1 con una prestazione entusiasmante: su 13 Gran Premi 10 vittorie, 10 pole position e 13 giri più veloci.

Con questo meritatissimo ruolo di apripista – oltretutto condotto da un pilota d’eccezione quale Kimi Raikkonen, campione del mondo 2007 e attuale alfiere della scuderia Alfa Romeo Racing – si è voluto celebrare la storia della F1, che iniziò proprio a Silverstone con la prima gara del campionato mondiale. Era il 13 maggio 1950 e la Formula 1 nacque sotto il segno del Biscione: prima al traguardo fu la Alfa Romeo GP Tipo 158, capostipite delle Alfette, e al volante c’era Nino Farina, colui che sarà sempre ricordato come “il primo pilota che si è fregiato del titolo mondiale”, parole di Enzo Ferrari.

Proprio citando Ferrari viene anche da ricordare che nella storia delle Alfa Romeo GP Tipo 158 e 159 l’appuntamento di Silverstone fu croce e delizia. Dopo l’inizio folgorante di Farina nel 1950, l’anno successivo la gara non fu vinta dall’Alfetta guidata da Fangio – che comunque poi conquistò il campionato – bensì lo fece una Ferrari: il Cavallino Rampante aveva iniziato la sua progressione vincente nella storia della Formula 1. Alla fine della pur vincente stagione 1951, Alfa Romeo decise di ritirarsi dalle competizioni. E questa è ancora un’altra storia.

 

 

Lascia un tuo commento